La parlamentare nordirlandese ha lasciato la dirigenza del partito ma continuerà a rappresentare South Down sia a Stormont che a Westminster

Margaret Ritchie | SDLPMargaret Ritchie, la parlamentare nazionalista per South Down, ha lasciato la guida del Social Democratic and Labour Party.

Margaret Ritchie è finita sotto pressione dopo la scarsa prestazione del partito SDLP nelle elezioni per l’Assemblea di Stormont di maggio.

Il partito nazionalista – fondato da importanti figure del movimento per i diritti civili come John Hume – è stato in declino per gli ultimi dieci anni, dopo essere stato eclissato dallo Sinn Féin come voce guida dei nazionalisti.

Ad inizio settembre, il vice leader SDLP, Patsy McGlone, ha affermato di voler contestare la leadership di Margaret Ritchie alla conferenza annuale del partito a novembre.

Giovedì sera la Ritchie ha affermato di non riuscire ad essere una parlamentare a Westminter e a Stormont e di poter guidare un partito politico.

“Sono stata immensamente orgogliosa di aver guidato l’SDLP e continuerò a farlo per aiutare il partito in una transizione indolore verso la nuova dirigenza”, ha affermato.

“Mi dimetterò anche dall?Assemblea e iniziorò il processo di selezione dopo la conferenza annuale del partito”.

La Ritchie ha detto di essersi chiesta: “Qual è stato il mio primo amore in politica? Il mio primo amore è stato lavorare per la grande gente di South Down”.

Ha aggiunto: “Voglio anche assicurare la gente di South Down e di tutto il Nord che mi ha sostenuto ed incoraggiata, che continuerò a lavorare per l’SDLP e verso il rinnovamento del partito, fino al completamento del lavoro da me iniziato”.