Short Strand, Belfast - 31/08/2009Lo Sinn Fein sta finendo sotto un pesante fuoco di critiche politiche, dopo una notte di gravi violenze durante la quale la polizia ha utilizzato i proiettili di plastica per le strade di Belfast.

I disordini sono scoppiati in una notte di caos e distruzione quando 200 tra lealisti e repubblicani si sono scontrati, dopo un raduno organizzato dallo Sinn Fein per celebrare la chiusura della stazione di polizia di Mountpottinger a East Belfast.

Oggetti, tra cui mattoni, blocchetti di porfido e palline da golf sono stati lanciati tra i due gruppi ed anche contro la polizia intervenuta a sedare la situazione. Gli ufficiali sono stati costretti a sparare proiettili di plastica quando i facinorosi hanno rifiutato di disperdersi.

Lo Sinn Fein viene accusato di essere stato “sconsiderato” e “provocatorio” nell’organizzare il raduno in una zona sensibile, dove c’è un lungo elenco di scontri settari.

Robin Newton, parlamentare del DUP, afferma: “Ritengo responsabile di tutto questo lo Sinn Fein. Hanno tenuto questo carnevale per la chiusura della Stazione di Mountpottinger, sapendo che chi desiderava tenerla aperta avrebbe visto il raduno come un insulto”.

Comunque il rappresentante dello Sinn Fein per East Belfast, Niall O Donnghalle, ribatte dichiarando che le violenze non hanno nulla a che vedere con il raduno, ma si tratta di un aumento dei disordini che percorrono da oltre 18 mesi l’interfaccia.

“Posso dire che la gente accorsa al nostro raduno si è allontanata pacificamente ed è tornata ai propri impegni. Non c’è collegamento tra la manifestazone e quello che è accaduto”.

Il sindaco di Belfast, Naomi Long, afferma di voler chiedere allo Sinn Fein il motivo per il quale ha organizzato il raduno.

“La chiusura di Mountpottinger è stata un argomento difficile e sensibile per entrambe le comunità. Prima del raduno abbiamo chiesto la sensatezza di una manifestazione riguardanti questi avvenimenti. Dimostra una completa mancanza di maturità politica. Secondo noi si tratta di una mossa provocatoria. E’ un argomento molto sensibile e dovrebbe venir trattato con maggior maturità”.

Dawn Purvis, leader del PUP, ha aggiunto: “Ci sono disordini in corso nella zona, quindi perché portare gente nelle stesse strade se sai che può causare maggiori incidenti?”

Fotografie da Belfast Telegraph