La giornalista vittoriosa nella causa con la polizia riguardo alla consegna di informazioni sulla Real IRA, non deve pagare le spese legali di 50.000 sterline

Suzanne Breen & Joe RiceIl giudice Recorder di Belfast, Tom Burgess, ha stabilito che la PSNI deve pagare il 75% dei costi sostenuti da Suzanne Breen nel tentativo di contrastare l’obbligo di fornire un telefono cellulare, alcuni documenti elettronici e appunti sull’organizzazione repubblicana.

La polizia voleva il materiale dalla redattrice del Sunday Tribune da utilizzare nelle indagini sulla morte di due soldati.

La Breen ricevette l’ammissione di responsabilità da parte della Real IRA per la morte dei genieri Mark Quinsey e Patrick Azimkar, avvenuta all’esterno di Massereene Barracks a marzo.

Il giudice Burgess aveva respinto l’azione della polizia a giugno perché avrebbe infranto il diritto alla vita della giornalista in base alla Convenzione Europea sui Diritti Umani.

In seguito a tale decisione la Breen era tornata in aula chiedendo una sentenza che obbligasse la PSNI a pagare i costi sostenuti per la difesa.

A rischio

Nel suo giudizio, Burgess ha detto che la polizia era conscia di mettere in pericolo la vita della giornalista qualora avesse accettato di consegnare il materiale.

Ha concluso osservando come la PSNI avesse dovuto valutare questo rischio nel considerare il contsto generale di sicurezza.

“Sono soddisfatto che fin dall’inizio era stato chiaro a loro (la PSNI) quali fossero i rischi e che non ho le prove davanti a me a suggerire che, in qualsiasi fase, hanno cercato di sfidare tale scenario, producendo propri elementi di prova”, ha detto il giudice.

Fuori dal tribunale, l’avvocato di Suzanne Breen, Joe Rice, ha espresso gioia per la decisione.

“E’ un giudizio importante a favore della signora Breen e rivendica totalmente la posizione da lei presa in tutta la questione con la PSNI.

“Le sue spese, e quelle del Sunday Tribune, in questo caso, come risultato del modo in cui la polizia lo ha affrontato, saranno di almeno 50.000 sterline”.