Tony Taylor
Tony Taylor, membro dell’assemblea nazionale del Republican Network for Unity, ieri è stato brutalmente pestato da 8 membri di una squadra anti sommossa all’interno della prigione di massima sicurezza di Maghaberry, poco prima di essere portato in tribunale a Derry.

Le guardie carcerarie lo hanno scaraventato contro il furgone del carcere prima di gettarlo a terra e riempirlo di calci alla testa e al resto del corpo.

Le mani di Tony Taylor erano bloccate dalle manette, impedendogli qualsiasi difesa.

Le guardie carcerarie gli hanno premuto così forte sui polsi serrati dalle manette da procurargli la frattura del polso. Anche la sua mano, nel corso del brutale pestaggio, ha subìto una frattura.

Taylor è stato visitato dal medico della prigione, che ha confermato la diagnosi.

Il prigioniero repubblicano dovrebbe essere trasferito in un ospedale civile fuori dalla prigione di massima sicurezza, per ricevere le adeguate cure.

Taylor avrebbe chiesto se, lasciando la prigione per il ricovero, verrà compiuta su di lui l’ennesima degradante strip search e il personale carcerario non ha negato tale possibilità, sebbene le sue ferite siano molto dolorose e lo rendano ancora più vulnerabile.

La prigione di Maghaberry era il luogo di lavoro di David Black, la guardia carceraria colpita a morte sull’autostrada M1 tra Portadown e Lurgan da un commando armato.