Poliziotto ferito a Belfast

Un giovane lealista di Shankill Road è stato condannato a 15 mesi di carcere per il ruolo avuto nei disordini in un’area di interfaccia

In aulta è stato riferito che al momento dell’arresto il ventenne Logan McMullan disse: “Viva i gangster, siamo di Lower Shankill, faremo quello che vogliamo”.

Gli scontri scoppiarono nella zona di Carlisle Circus il 2 settembre 2012, mentre aveva luogo una parata repubblicana.

I disordini furono registrati dalla polizia e, dopo aver visionato i filmati, effettuarono alcuni arresti.

McMullan è una delle 22 persone che sono già andate in aula o dovranno farlo presto, per le violenze scoppiate quel giorno.

Un avvocato dell’accusa ha detto in aula che McMullan fu ripreso dalle telecamere presenti sulla scena per tre ore, durante le quali copriva il volto con una maschera.

Ha proseguito affermado che l’imputato “era stato osservato mentre lanciava cinque pietre contro la polizia da distanza ravvicinata, nel corso di un attacco organizzato contro le linee della polizia”.

McMullan è anche stato visto usare un palo di metallo per colpire due volte una Land Rover della polizia, rompere un bancale di legno e lanciarlo e quindi colpire uno scudo di protezione degli agenti con un bastone.

Dopo il suo arresto, avvenuto il 4 ottobre 2012, McMullan inizialmente disse alla polizia di essere stato presente sulla scena per mostrare sostegno ad una protesta pacifica e negò di aver partecipato ai disordini, ma successivamente si è dichiarato colpevole per i reati ascritti.

Ha anche ammesso di aver aggredito un poliziotto e di aver resistito all’arresto.

Un avvocato difensore ha detto al giudice Corinne Philpott che il suo cliente aveva mostrato “un atteggiamento sfrontato e senza vergogna”, al momento dell’arresto, ma ora “mostra rimorso”.

Dichiarando “grossolanamente stupidi” i commenti rilasciati da McMcullan durante il suo arresto, la giudice Philpott ha detto che dal filmato si vedeva che il giovane stava “lanciando pietre con entusiasmo”.

Ha stabilito una condanna a 3 anni, 15 mesi dei quali da trascorrere in custodia e 21 in licenza.