Alle 8 di questa mattina l’Orange Order ha posato gli scarponi su Ardoyne con una delle parate di contorno, transitando davanti agli Ardoyne Shops, i negozi del quartiere spesso teatro di pesanti contestazioni sfociate in disordini.

In contemporanea i repubblicani del Greater Ardoyne Residents Collective hanno tenuto una contro protesta per evidenziare l’ennesima “invasione” del loro quartiere da parte delle parate indesiderate, organizzate dall’Orange Order solamente per mostrare la presunta supremazia dell’Ordine rispetto ai nazionalisti.

A guidare la protesta i leader del Greater Ardoyne Residents Collective, Dee Fennell e Alan Lundy.

Photogallery | © The Jacobin Club