Real IRA - Oglaigh na hEireann - Easter 2012

Sei uomini sono stati arrestati dagli investigatori che indagano sulla parata repubblicana avvenuta il lunedì di Pasqua a Derry

Durante l’annuale commemorazione della Rivolta di Pasqua presso il cimitero di Creggan, la Real IRA ha promesso di continuare la propria campagna di attacchi contro la polizia e l’esercito in Irlanda del Nord.

Centinaia di sostenitori repubblicani hanno osservato i membri del movimento mentre marciavano verso il cimitero.

Dopo la deposizione delle corone di fiori, un uomo con una tuta da combattimento nera e un passamontagna a celare il viso ha parlato alla folla, minacciando ulteriori violenze contro la polizia ed i soldati.

Ha detto di parlare per l’organizzazione Óglaigh na hÉireann, intenzionata a continuare ad attaccare “le forze della Corona” e “gli interessi e le infrastrutture britanniche”.

Le sue parole hanno incontrato gli applausi della folla.

Un elicottero della polizia ha sorvolato incessantemente la zona durante la cerimonia, ma gli agenti di polizia si sono sempre tenuti a debita distanza.

In un comunicato, la polizia afferma di “aver deciso di compiere un’operazione di basso profilo operativo durante l’evento.

“Ogni presunta infrazione delle leggi a conoscenza della polizia o che giunge alla nostra attenzione sarà rigorosamente indagata”, ha affermato il COmandante locale, l’Ispettore Capo Gary Eaton.

“La PSNI lavora per assicurarsi che tutte le proprie azioni siano appropriate, proporzionate e aderenti alla legge. Le nostre priorità sono di proteggere la popolazione, mantenere l’ordine pubblico, osservare i diritti umani di tutti e raccogliere le prove su comportamenti errati”, ha aggiunto.

I sei uomini sono stati arrestati nel pomeriggio di lunedì e sono stati trasferiti presso la Serious Crime Suite della stazione di polizia di Antrim per gli interrogatori.