Thomas DevlinDue uomini hanno negato l’omicidio dello studente Thomas Devlin, accoltellato a morte a North Belfast quattro anni fa.

Presenti ieri alla sbarra nell’aula 12 della Belfast Crown Court, il 22enne Gary Ryan Taylor e Nigel Brown (26 anni) si sono entrambi dichiarati non colpevoli per la morte del 15enne, avvenuta il 10 agosto 2005.

Taylor, di Mountcollyer Avenue, e Brown, di Whitewell Road, hanno altresì negato il tentato omicidio di Jonathan McKee e di avergli causato lesioni personali gravi.

Brown si era già dichiarato colpevole per aver cercato di infliggere gravi lesioni personali a Jonathan, amico di Thomas Devlin, ma ieri Taylor si è dichiarato non colpevole per la stessa accusa.

Tutte le accuse derivano dall’attacco contro Thomas e due suoi amici da parte di due uomini vicino a Somerton Road, nella parte nord della città.

Nel processo in corso si ritiene che Brown fosse armato con una mazza di legno e Taylor avesse un coltello, utilizzato per accoltellare Thomas al petto per 4 volte, causandogli una forte perdita di sangue che l’ha portato alla morte. Sempre con il coltello avrebbe aggredito Jonathan McKee.

In seguito alle dichiarazioni di non colpevolezza, il giudice Hart ha rimandato la coppia in detenzione preventiva e ha aggiornato il caso a settembre.