Bomba incendiaria a Belfast
Una bomba incendiaria sarebbe stata accesa in un negozio di Belfast, nell’ultimo attacco contro il cuore commerciale cittadino.

È stata rimossa da un membro del personale e portata fuori, ha detto la polizia .

I repubblicani hanno intensificato il numero di attacchi terroristici nei giorni prima di Natale, nel tentativo di paralizzare il commercio.

Un portavoce della polizia ha affermato: “Cornmarket nel centro di Belfast è stato chiuso a seguito di un incidente intorno alle 18:40, quando un ordigno incendiario è stato lasciato in un negozio.

“L’ordigno si sarebbe incendiato ma è stato rimosso da un membro del personale e portato fuori”.

L’area è stata chiusa, mentre gli artificieri dell’esercito esaminavano l’ordigno.

Il portavoce della PSNI ha aggiunto: “La polizia sta consigliando le imprese del centro città di controllare i loro locali per trovare eventuali oggetti sospetti”.

Corn Market è un punto focale dello shopping. Dista poche centinaia di metri dal luogo dell’esplosione di venerdì sera, quando i frequentatori sono stati costretti ad evacuare bar e ristoranti. Una borsa sportiva contenente un po’ di esplosivo era stata accesa sul marciapiede nel Cathedral Quarter della città.

La polizia ha intensificato la propria presenza sulle strade dopo che alcuni uomini a volto coperto avevano costretto un autista terrorizzato a trasportare una bomba in un parcheggio nel centro di Belfast.

L’escalation da parte dei repubblicani contrari al processo di pace comprende anche l’invio di lettere bomba ad ufficiali di alto livello della polizia e al Segretario di Stato Theresa Villiers.

Oggi gli artificieri dell’esercito hanno disinnescato una pipe bomb trovata nel giardino di una casa a West Belfast.

Alban Maginness, parlamentare nazionalista SDLP, ha affermato: “È incredibile che dopo aver lasciato una bomba nel quartiere della Cattedrale, Belfast si ritrovi ancora una volta ad affrontare un tentativo di distruzione gratuita.

“Mettere un ordigno incendiario in una zona commerciale è sconsiderato e irresponsabile e non serve a niente.

“Quelli dietro a questo dispositivo incendiario sono anti-Belfast e vogliono solo minacciare i posti di lavoro, i mezzi di sussistenza e la frequentazione della nostra città. Non dobbiamo permettergli di prevalere”.

L’amministratore delegato della Northern Ireland Independent Retail Trade Association (NIIRTA), Glyn Roberts, ha detto che la sospetta bomba incendiaria sarebbe stata scoperta nel negozio Golf Centre.

“È assolutamente deprecabile avere un altro attentato nel centro della città, ma so che c’è ancora determinazione assoluta tra i commercianti e gli acquirenti di andare avanti e non essere trascinati nel passato dalle persone che stanno dietro questi attacchi” ha aggiunto.