I politici che si adoperano per il risarcimento dal governo libico per le vittime dell’IRA parlano dell’incontro con i funzionari della Libia come di un “primo approccio positivo”

Jeffrey DonaldsonLa delegazione giunta nello stato nordafricano ha detto che la Libia dovrebbe fare un sostanziale investimento nell’economia nordirlandese per fare ammenda di aver armato l’IRA.

L’aiuto farebbe aumentare la pace e la riconciliazione per coloro che hanno subito decenni di violenza repubblicana, ha aggiunto il gruppo parlamentare di Westminster.

Le vittime cercano compensazione da Tripoli dopo che la Libia rifornì l’IRA con tonnellate di esplosivo Semtex e con migliaia di fucili, piccole armi da fuoco e lanciafiamme.

I parlamentari del DUP Jeffrey Donaldson e Nigel Dodds riferiscono di essere stati accolti con molta cortesia.

“E’ stato un primo approccio positivo e costruttivo con le autorità libiche”, fa sapere.

“Costituisce un punto fondamentale nella nostra campagna in nome di coloro che hanno sofferto a causa del coinvolgimento della Libia nel terrorismo IRA”.

Hanno incontrato Abdulati al-Obidi, segretario agli Affari Europei, Ali Shamek, segretario del Congresso Generale del Popolo, ed il sindaco di Tripoli Ali Reeh, insieme ad altre persone.

La squadra parlamentare ha presentato una proposta secondo cui la Libia potrebbe partecipare a programmi umanitari per la pace e la riconciliazione per il beneficio di chiunque sia sotto pressione nel Regno Unito, ed in partocolare in Irlanda del Nord, tra cui:

  • sostanzioso investimento negli affari e nelle infrastrutture
  • progetti ad ampio raggio per lo sviluppo delle comunità
  • avvicinarsi a coloro che hanno sofferto in passato, compresa la risoluzione di richieste esistenti di cittadini del Regno Unito e che coinvolgono l’IRA.

Donaldson e Dodds hanno aggiunto: “Enfatizziamo la grande importanza della proposta, come nuovi e fondamentali significati sulla chiusura del passato e fornendo delle forti fondamenta per il futuro progresso in Irlanda del Nord”.

Le autorità libiche sono pronte a considerare ulteriori dettagli nella proposta, che verrà recapitata entro questa settimana, hanno aggiunto.

“Abbiamo fatto un lungo percorso ma questo resta un lavoro in corso e non ci attendiamo una risposta immediata”.

Esplosivi

Muammar GheddafiIl Semtex fornito dalla Libia fu una delle armi più letali nella sua decennale campagna.

collegamenti tra l’IRA ed il colonnello Muammar Gheddafi iniziarono nel 1972, e la Libia cominciò a fornire il Semtex negli anni Ottanta.

Sebbene i familiari delle vittime non siano stati invitati al viaggio, il fatto che esso abbia luogo è stato salutato come un segno di progresso nella lunga campagna.

Gli avvocati in una dichiarazione affermano: “Le vittime vedono questo come un importante passo avanti, così come il riconoscimento da parte di entrambi i Paesi che la loro situazione non sarà superata dallo sviluppo delle relazioni anglo-libiche.

“Loro (le famiglie, Ndt) sperano che, in seguito alla visita dei parlamentari, la Libia rivedrà le proprie posizioni verso di loro e apprezzino il desiderio di visitare la Libia in uno spirito di pace e riconciliazione”.2