La traduzione di documenti governativi bilingue in irlandese è costato quasi 200.000 sterline (250mila euro) dal 2006

Gaelico | GaeilgeIl ministero dell’istruzione ha speso la cifra maggiore dell’intero esecutivo di Stormont, con 103.302 sterline (115mila euro) in costi di traduzione.

Comparativamente, il ministero per lo sviluppo regionale ha speso 8.241 sterline (10.000 euro) e quello dell’agricoltura ha speso 8.719 sterline (11.000 euro) per tutto il periodo.

Il parlamentare del DUP Trevor Clarke ha denunciato il ministro dell’Istruzione Caitriona Ruane per i costi e l’ha accusata di sperperare soldi alla ricerca della sua “ideologia”.

“Questi numeri sono sbalorditivi, soprattutto perché il nostro governo deve affrontare tagli importanti alla spesa pubblica, dopo la revisione della spesa globale (Spending Review, Ndt)”, ha detto,

“I dati del ministero dell’istruzione sono particolarmente sconvolgenti. Ruane sta sprecando denaro in aiuto delle ideologia, mentre le scuole stanno crollando intorno ai loro allievi e insegnanti.

“E’ vitale che noi, in questo clima economico attuale, tagliamo le spese eccessive e superflue. Basti pensare a come molte scuole si sarebbero potute riparare con questi soldi, quante buche avrebbero potuto essere riempite o quanti agricoltori avrebbero potuto essere assistiti mentre vediamo la nostra provincia lottare in questo difficile momento economico.

“I giorni in cui sprecare soldi su una lingua morente sono finiti. Dobbiamo ridurre questo spreco della spesa pubblica e utilizzarla per le cose che contano, come scuole e ospedali”.

Rispondendo alle critiche, il ministero dell’educazione ha detto che i ministeri governativi “hanno dei doveri” derivanti dalla Carta europea delle lingue regionali o minoritarie, dall’Accordo del Venerdì Santo e da quello di St Andrews, in cui “si riconoscono i diritti” di chi parla in irlandese e viene “sostenuto e facilitato” l’uso della lingua.

“Inoltre, il ministero dell’educazione ha il dovere di incoraggiare e facilitare l’istruzione media-irlandese. Stiamo assistendo ad una crescente domanda di istruzione irlandese, che ovviamente richiede la fornitura di documentazione in lingua irlandese” ha aggiunto un portavoce del ministero.

Nel frattempo, il ministro dell’istruzione ha difeso le modifiche alla consulenza e all’orientamento sulle ammissioni alle scuole post-primarie.

In risposta ad una domanda presentata in Assemblea, Caitriona Ruane ha detto che era consapevole del fatto che molti “rettori sono scontenti di essere messi in una posizione difficile dalle azioni dei test delle scuole”.

Attualmente, alcuni direttori di scuola primaria stanno offrendo consulenza agli alunni sul processo di ammissione alle scuole post-primarie.

La Ruane ha detto: “C’è un considerevole investimento necessario per consentire a questi colloqui di avere logo, somma che si stima ammontare a circa 600.000 euro, sotto forma di finanziamenti per coprire gli insegnanti supplenti … alla luce delle pressioni sul bilancio dell’istruzione questa i finanziamenti potrebbero non essere disponibili il prossimo anno.

“Sono determinata a continuare a riformare il nostro sistema di istruzione, abrogando la selezione accademica e il conseguente rifiuto dei nostri figli, mettendo l’uguaglianza al centro delle politiche del mio dicastero”.