Il leader dello Sinn Féin Gerry Adams ha aggiunto la sua voce a quanti chiedono il voto per la riunificazione dell’Irlanda dopo il referendum britannico sulla Brexit

Mentre la maggioranza dei cittadini inglesi venerdì scorso ha votato in maggioranza per lasciare l’Unione Europea, in Irlanda del Nord il 56% dei cittadini chiedeva di restare in Europa.

Gerry Adams, parlamentare eletto a Louth, ieri ha detto che è un “imperativo democratico” chiedere un referendum sul confine tra Sei Contee e Repubblica.

Ha chiesto agli esecutivi di Dublino e Belfast a “sostenere la volontà degli elettori del nord di rimanere in Europa”.

“Vi è ora una grande responsabilità sul governo irlandese a pensare a livello nazionale, cioè con una vista tutta l’isola. Il governo, in qualità di garante dell’accordo, ha anche la responsabilità di difendere l’accordo del Venerdì Santo e le sue istituzioni politiche.

“La decisione britannica mette a rischio anche la legislazione sui diritti umani che sostiene gran parte dell’Accordo e le strutture che lavorano per l’intera isola di Irlanda”, continua Adams.

“La gente del nord ha votato per rimanere parte della Unione Europea. I voti inglesi minacciano di trascinare (il Nord) fuori dalla UE. È imperativo mettere in discussione questo deficit democratico.

“Lo Sinn Féin ritiene che questo possa essere gestito al meglio con la massima cooperazione tra l’Esecutivo (di Stormont, ndt) e il governo di Dublino a sostenere il voto degli elettori nel Nord. Nel tempo a venire, dovrebbe includere un referendum sul confine”, ha proseguito Gerry Adams.

A seguito del referendum britannico sull’uscita dall’Unione Europea, il Segretario di Stato per l’Irlanda de Nord, Theresa Villiers, ha detto che allo stato attuale un referendum sull’Irlanda unita non sarebbe “né giustificato né utile”.

Il Taoiseach (primo ministro irlandese, ndt) Enda Kenny ha detto che il referendum potrebbe essere indetto solo se la Villiers ritiene ci sia stato un cambiamento epocale nell’opinione pubblica.

“Non esiste una prova di questo cambiamento” ha detto Kenny.