Gerry Kelly e la Land Rover

Utv rivela che l’arresto dell’adolescente che portò all’incidente di Gerry Kelly con una Land Rover della polizia, non era necessario

L’ufficiale che ordinò l’arresto di un sedicenne è stato criticato nel rapporto del Police Ombudsman.

L’incidente, che avvenne nel 2013 nella zona di Carrick Hill a North Belfast a seguito di una parata contenziosa, vide Gerry Kelly, Sinn Féin, percorrere parecchi metri aggrappato al cofano di un veicolo PSNI.

Il parlamentare ha sempre detto di aver cercato di parlare con l’agente di polizia coinvolto nell’arresto.

Il video dell’accaduto fece il giro del mondo e la ricaduta fu enorme, con gli unionisti a chiedere il rinvio a giudizio di Gerry Kelly.

Sono state eseguite alcune indagini e Gerry Kelly ed il conducente della Land Rover della PSNI sono stati formalmente redarguiti.

Adesso Utv ha ottenuto i risultati di un’indagine del Police Ombudsman, secondo cui l’arresto del ragazzo non era necessario.

Non c’era alcuna colpa per l’agente che ha materialmente eseguito l’arresto, mentre l’errore è stato dell’ufficiale che ha emesso l’ordine.

L’ufficiale ha sempre detto che l’arresto del ragazzo si è reso necessario per impedirgli di commettere altri reati.

Ma alla fine gli è stato dato solo un avvertimento, quindi il suo comportamento non è stato considerato grave.

Tuttavia la PSNI ha respinto tale provvedimento e si è schierata con il suo ufficiale.

L’Assistant Chief Constable Stephen Martin ha detto: “Il Servizio di Polizia dell’Irlanda del Nord non ha accettato la raccomandazione e ha avvisato il Police Ombudsman”.

Intanto Gerry Kelly ha detto che si sente vendicato dalle conclusioni della relazione del Police Ombudsman.

“Chiaramente da qualsiasi punto di vista è stata una decisione sbagliata – il Police Ombudsman ha ritenuto che fosse una decisione errata, penso che lo stesso poliziotto avesse saputo che la decisione era sbagliata, eppure continuava con questa azione”, ha affermato il parlamentare di North Belfast.

“Quindi penso che sia valsa la pena andare dal Police Ombudsman e sporgere denuncia, e il risultato doveva essere preso in considerazione dalla PSNI.

“Capisco che così non è stato e mi chiedo il perché”.