Kirk McCambley | Iris RobinsonIl Belfast Telegraph rivela che Iris Robinson non sarà perseguita per i rapporti d’affari che hanno coinvolto il suo ex-amante.

Il Public Prosecution Service (Pubblico Ministero) ha confermato che la ex parlamentare del DUP finita in disgrazia non si troverà ad affrontare accuse contro di lei per le operazioni finanziarie con Kirk McCambley.

L’inchiesta penale era stata avviata dopo che era emerso come la Robinson aveva assicurato un prestito da 50.000 sterline provenienti da amici costruttori per foraggiare la caffetteria presa in gestione dal suo giovane amante.

Tuttavia, il PPS ha annunciato ieri che, dopo una “attenta valutazione” delle prove, la moglie del primo ministro non verrà perseguita.

“Dopo un attento esame, sulla base di tutti gli elementi disponibili, è stata presa la decisione di non perseguire la Robinson”, ha detto una portavoce del PPS a questo giornale.

Resta inteso che i Robinson sono stati informati della decisione.

Una fonte del partito unionista ha descritto la notizia come “non sorprendente”.

Il PPS ha esaminato per diverse settimane i documenti inviati dalla PSNI dopo la sua inchiesta, avviata a seguito di una indagine del programma Spotlight della BBC.

L’indagine della BBC ha rivelato come la signora Robinson, all’epoca parlamentare sia a Westminster che a Stormont oltre ad essere consigliere delCastlereagh Borough Council, avesse ottenuto due contributi da 25.000 sterline ciascuno da costruttori edilizi.

Quel denaro è stato poi versato a McCambley, allora diciannovenne, per aiutarlo a lanciare il suo caffè Lock Keeper’s Inn.

Iris Robinson, 61 anni, aveva fatto amicizia con l’adolescente a seguito della morte di suo padre Billy McCambley, un macellaio di East Belfast.

Da allora la Robinson, che tentò il suicidio dopo aver raccontato la vicenda a suo marito, ha ricevuto cure mediche per la depressione e si è ritirata dalla vita pubblica.

L’indagine della PSNI è stata lanciata nei giorni della messa in onda del programma Spotlight.

Al momento, un portavoce della polizia dichiarò: “L’indagine cercherà di stabilire se qualche reato è stato commesso da Iris Robinson, parlamentare, e da ogni altra persona coinvolta nel programma.

“La polizia è a conoscenza del rilevante interesse pubblico in questa inchiesta.

“Il compito della polizia è quello di indagare la potenziale criminalità, nient’altro”, aggiunse al momento la PSNI.

L’indagine era guidata dal Detective Soprintendente Capo Roy McComb, a capo dell’Organised Crime Branch della PSNI.

Il suo reparto è specializzato in complesse indagini finanziarie.

L’estate scorsa, la Robinson fu interrogata dagli ufficiali nell’ambito delle indagini di polizia.

Anche McCambley era stato interrogato e rilasciato senza accuse.

Gli investigatori sono stati fotografati mentre prendevano scatole di documenti dagli uffici del Castlereagh Borough Council, dove Iris Robinson era un membro da lunga data.

Tuttavia, non sono emerse prove che la Robinson avesse infranto nessuna legge durante il processo che portò McCambley a vincere il contratto di locazione.

La decisione del pubblico ministero segna ufficialmente la fine delle indagini.

Iris Robinson si è ritirata dalla vita pubblica, mentre McCambley nel frattempo, ha lasciato l’Irlanda del Nord.