Il primo ministro nordirlandese ed il suo vice sono stati invitati ad una cerimonia per celebrare l’arrivo del Papa a Edimburgo, ma non vi hanno partecipato

A Peter Robinson e Martin McGuinness era stato chiesto di essere tra i dignitari presentati al Papa dalla Regina.

Robinson ha detto di non poter recarsi ad Edinburgo perché doveva assistere all’apertura della nuova sede della New York stock exchange a Belfast nel pomeriggio di giovedi.

Anche McGuinness ha partecipato all’inaugurazione e l’ha descritta come “molto importante”.

Il vice primo ministro ha detto che il Papa era in visita di Stato in Gran Bretagna.

Ha aggiunto che sarebbe molto lieto di salutare il pontefice in Irlanda.

Robinson ha descritto l’evento della Borsa di New York come avente un significato enorme e ha detto che era molto importante per l’Irlanda del Nord.

Tuttavia, lo SDLP accusato entrambi i politici di “nascondersi dietro una banale scusa di essere occupati”.

Dolores Kelly, parlamentare SDLP, è un membro del comitato di Stormont che scruta il lavoro dell’Office of the First and Deputy First Minister (Ufficio del Primo Ministro e del Vice Primo Ministro), ha criticato Robinson e McGuinness per la loro assenza dalla cerimonia.


Occasione mancata

Ha messo in discussione il motivo per cui i due uomini politici non sono riusciti a trovare il tempo, quando altri ministri sono stati in grado di partecipare.

Per la Kelly è stata un’occasione mancata per Robinson e McGuinness di dimostrare che sono andati avanti.

Giovedì mattina Papa Benedetto XVI ha stretto la mano ai primi ministri della Scozia e del Galles durante il ricevimento reale nel palazzo di Holyrood House a Edimburgo.

La Regina ed il pontefice hanno lodato l’altro le istituzioni per il loro ruolo nel contribuire al processo di pace in Irlanda del Nord.

Nelle note informative rilasciate dai funzionari di Buckingham Palace era indicata la presenza di Peter Robinson all’evento.
Benedetto XVI a Edinburgo