Un uomo, ritenuto responsabile per la bomba di Omagh, ha perso il ricorso per il rilascio dal carcere nordirlandese dove è detenuto

Liam CampbellLiam Campbell, 46 anni, si trova in custodia mentre le autorità della Lituania desiderano estradarlo in collegamento con un presunto reato legato al traffico di armi.

I suoi legali affermano che la sua detenzione nel carcere di Maghaberry è illegale.

Campbell deve affrontare il procedimento di estradizione in Irlanda del Nord.

Campbell, di Upper Faghart a Dundalk, venne arrestato nel South Armagh nel maggio scorso.

I suoi legali non sono riusciti ad annullare la decisione di svolgere il procedimento di estradizione a Belfast anziché a Dublino.

Dopo aver ascoltato il caso, i giudici hanno respinto entrambe le richieste e forniranno in seguito le motivazioni.

Il giudice Higgins ha detto alla corte di aver deciso di annunciare la decisione nei giorni delle udienze perché era in gioco la potenziale libertà di Campbell.

A giugno Campbell è stato ritenuto responsabile, insieme ad altri tre uomini, per l’esplosione di Omagh, in seguito ad una storica azione civile promossa dai parenti delle vittime.

Venne arrestato a maggio in South Armagh dopo aver attraversato il confine per portare la moglie al lavoro.