Un uomo a volto coperto dell’Irish National Liberation Army (INLA), la formazione in cui militò il figlio Patsy, si è fatto largo tra la folla riunita davanti alla casa di Peggy O’Hara, nella zona di Buncrana Road, e ha sparato diversi colpi verso il cielo di Derry.

Un corteo di uomini e donne a volto coperto, insieme a parenti, amici e semplici residenti di Derry, in precedenza avevano accompagnato il feretro di Peggy O’Hara da William Street, nel centro cittadino, verso la sua abitazione. La bara era coperta da una grande bandiera irlandese e da una Starry Plough, la bandiera dell’Irish Republican Socialist Party (IRSP).

Quattro donne vestite con baschi neri, sciarpe e occhiali da sole – la divisa dell’INLA – guidate da un altro paramilitare repubblicano che pronunciava ordini in gaelico, hanno caricato la bara sul carro funebre, mentre una guardia d’onore dell’IRSP – circa due dozzine di persone con camicia bianca, cravatta e pantaloni neri – ha salutato Peggy O’Hara in William Street.

Peggy O’Hara, ardente repubblicana, è morta improvvisamente martedì. I suoi funerali avranno luogo sabato mattina presso la chiesa di San Colomba, Long Tower. Peggy O’Hara sarà seppellita al City Cemetery.

Galleria fotografica | © Derry Sceal

Ultimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEALUltimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEALUltimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEALUltimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEALUltimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEALUltimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEALUltimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEALUltimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEALUltimo saluto a Peggy O'Hara \ © DERRY SCEAL