Il padre di un importante repubblicano di Derry ha parlato dopo la perquisizione in casa sua da parte della polizia

Creggan | DerryRoy Donnelly , padre di Gary, un membro ben noto del 32 County Sovereignty Movement, ha sostenuto che la PSNI ha bloccato lui e sua moglie, una pensionata, nella loro casa di Creggan per tre ore durante la ricerca e non gli hanno permesso di andarsene.

Donnelly anche detto che a sua moglie è stato impedito di contattare la madre di 88 anni, mentre la casa veniva perquisita la scorsa settimana.

“La polizia è arrivata in appena prima delle 9. L’uomo in carica ha chiesto scusa per essere venuto così presto ma il resto degli agenti era sorridente. Uno di loro ha chiuso la porta dietro di lui, ha girato la chiave e se l’è messa in tasca”, ha dichiarato.

“Hano passato al setaccio tutta la casa e hanno portato via macchine fotografiche e quattro telefoni cellulari, due dei quali non funzionano più. Uno di loro deve avere 15 anni ed era contenuto in una custodia in pelle”, ha detto.

Donnelly anche detto che l’operazione di perquisizione è stata un’esperienza stressante. “Ho avuto un attacco di cuore e soffro di angina, mentre mia moglie è una pensionata. Lei si prende cura di sua madrina di anni 80 e non poteva entrare in contatto con lei, perché la polizia avreva preso il suo telefono “, ha detto.

Roy Donnelly crede che la sua casa sia stata perquisita a causa delle convinzioni politiche di suo figlio. “Hanno chiesto se Gary vive qui, ma sanno che non lo fa. Avevano già perquisito il suo appartamento quella mattina. Non ha vissuto qui negli ultimi anni e lo controllano così tanto che dovevano saperlo.

“Mi sembra che abbiano cercato di arrivare a lui per così tanto tempo che hanno deciso di cercare di ottenere qualcosa anche dalla sua famiglia. Pure mia figlia è stata perquisita. Non sono mai stato coinvolto in qualcosa di politico, ma ora stanno solo cercando di perseguitare le famiglie dei repubblicani”.

Donnelly ha anche ringraziato il parlamentare dell’UUP Clifford per cercare di aiutare la sua famiglia, mentre la loro casa era perquisita.

Un portavoce della PSNI ha dichiarato: “La polizia ha effettuato una perquisizione di una casa nella zona di Creggan lunedì (5 luglio) e sequestrato un certo numero di oggetti. La ricerca è iniziata alle 08:54 e conclusa alle 10:49”.