Sette persone compariranno oggi in tribunale per rispondere di una serie di accuse legate alle attività repubblicane

Tribunale - CourtUna donna di 37 ed un uomo di 38 – arrestati sabato scorso a Pomeroy e Toome – sono accusati di direzione del terrorismo e possesso di arma da fuoco.

Sono stati accusati anche di essere presenti “in un luogo utilizzato per l’addestramento dei terroristi”.

L’uomo è accusato di aver raccolto informazioni da trasmettere ai terroristi.

Entrambi compariranno in tribunale ad Omagh.

Nel frattempo tre uomini, di 41, 42 e 47 anni, sono accusati di cospirazione all’omicidio, cospirazione per causare un’esplosione, preparazione di atti terroristici e raccolta di informazioni.

Il quarantasettenne deve rispondere anche di direzione del terrorismo.

I tre uomini sono stati fermati lunedì a Lurgan.

Nel comunicato della PSNI si legge: “Le accuse, alcune delle quali sono state utilizzate raramente in Irlanda del Nord, sono il risultato di un’indagine sulle attività terroristiche repubblicane.

“Gli agenti hanno lavorato a stretto contatto con i colleghi dei Servizi di Sicurezza e, di recente, con la Pubblica Accusa (Public Prosecution Service – PPS) per giungere ad un punto in cui le accuse sono state emesse”.

Altri due uomini, di 33 e 34 anni, arrestati sabato scorso a Carrickmore e Omagh, sono stati accusati di possesso di arma da fuoco con l’intento di danneggiare vite umane, presenza in un luogo utilizzato per l’addestramento dei terroristi e preparazione di atti terroristici.

Anche loro compariranno sabato presso il tribunale di Omagh.