Belfast International Airport | © Pacemaker

Il Belfast International Airport ha difeso la vendita dei souvenir dopo le critiche giunte dal lealista Willie Frazer

Venerdì sera Willie Frazer ha scritto un tweet per chiedere all’aeroporto “dove sono le merci marchiate Nordirlanda?”

Ha detto di star “considerando seriamente” di organizzare una protesta perché “ogni ultima vestigia dell’Irlanda del Nord all’interno del Regno Unito è totalmente cancellata da un mare di gnomi verdi e armamentario pro-Irlanda”.
 
Willie Frazer ha parlato di “palese discriminazione e di crimine di odio verso i cittadini britannici nordirlandesi”.

Rispondendo alle affermazioni, l’aeroporto internazionale di Belfast ha detto che vende una vasta gamma di articoli provenienti da aziende dell’Irlanda del Nord.

Un portavoce ha continuato: “L’aeroporto internazionale di Belfast è molto orgoglioso del suo sostegno verso i produttori locali.

“I nostri rivenditori hanno una vasta gamma di articoli tra cui maglie e cappelli dell’Ulster Rugby, Shortcross Gin, Ruby Blue, Broighters Fold, Harnett Oils e una gamma di birre fatte a Belfast.

“Infatti, il nostro recente Mercato degli Agricoltori Artigiani dell’Ulster si è dimostrato molto popolare tra i passeggeri.

“Come ogni attività, teniamo a magazzino gli articoli che sono richiesti dai clienti e aggiungiamo continuamente nuovi prodotti alla nostra gamma”.