Shaun WoodwardI politici nordirlandesi sono vicini ad ottenere i poteri sulla sicurezza a Stormont e non dovrebbe essere portato fuori rotta dalle elezioni europee, ha detto oggi (ieri, NdT) il Segretario di Stato Shaun Woodward.

Woodward afferma che un momento sostanziale è stato creato per lo spostamento dei poteri di polizia e giustizia e preme sui partiti affinché completino il processo al termine delle elezioni del 4 giugno.

E rispondendo alle speculazioni sulla data per la devolution di questi poteri, si parla di ottobre, ha detto che l’autunno potrebbe essere un obiettivo realiztico.

“Credo che sia un lasso di tempo praticabile”, ha detto Woodward.

“Chiaramente la fiducia è cruciale, ma si sa che nulla potrebbe essere una sfida maggiore alla fiducia di quanto avvenuto a marzo”, prosegue il Segretario di Stato.

Woodward dice che i partiti politici si unirono per opporsi alla violenza causata dai gruppi contrari al processo di pace.

A marzo, in attacchi separati, i dissidenti repubblicani hanno colpito a morte i soldati Patrick Azimkar e Mark Quinsey presso la caserma Massereene ad Antrim ed il poliziotto Stephen Carroll a Craigavon, con quattro persone attualmente accusate di omicidio.

“L’unità di intenti mostrati dal primo ministro e dal vice primo ministro, e da tutti i leader politici, ha catturato l’attenzione non sono della gente del Nordirlanda, del Regno Unito e d’Irlanda, ma dell’intero mondo”, ha annunciato.

“Questo è un insieme di istituzioni, mentre festeggiamo il secondo anniversario dell’Assemblea, che è maturato molto velocemente ed con maggiore profondità di gran lunga superiore a quanto chiunque avrebbe potuto prevedere.

“E se guardate a ciò che i dissidenti stavano cercando di fare, sanno che il progresso fatto dai politici nordirlandesi è stato molto più rapido di quanto avessero preventivato fosse possibile.

“Loro volevano sfidare il progresso. Il loro errore è stato di pensare che fosse superficiale e potesse essere scosso. Ciò che hanno trovato è stato l’esatto opposto”.

Lo Sinn Fein ed il Democratic Unionist Party (DUP) sono stati bloccati in uno stallo, lo scorso anno, sulle richieste dei repubblicani per lo spostamento dei poteri di polizia e giustizia.

I partiti si scontrarono dopo che la data prevista per la devolution passò senza alcun progresso.

La disputa bloccò le riunioni dell’Esecutivo nordirlandese per cinque mesi prima di giungere ad una soluzione a novembre per una serie di mosse che porteranno alla creazione di un nuovo ministero per la Giustizia a Stormont.

Il DUP e lo Sinn Fein hanno convenuto di non occupare il nuovo e delicato ministero ed un Comitato sta valutando le meccaniche per l’elezione.

Quando i partiti confermeranno il desiderio di cominciare le procedure per lo spostamento dei poteri, un’apposita legge dovrà essere preparata a Westminster e a Stormont.

Woodward, che ha tenuto colloqui con i dirigenti dei partiti, pressa i partiti affinché non si scontrino durante le elezioni europee, evitando così di bloccare i progressi fatti.

Il DUP sta lottando per riconquistare il seggio dell’ex collega di partito Jim Allister, che adesso guida l’inflessibile partito Traditional Unionist Voice che si oppone alla condivisione del potere con lo Sinn Fein.

Il DUP dovrebbe ottenere uno dei tre seggi destinati al Nordirlanda, mentre uno dovrebbe finire tra le mani dell’Ulster Unionist Party.

E mentre la parlamentare shinner Bairbre de Brun dovrebbe mantenere il proprio seggio europeo, la divisione del voto unionista potrebbe permetterle di essere la candidata maggiormente votata.

Woodward prosegue: “Ciò che i politici devono fare adesso, qualsiasi distrazione inevitabilmente giunga in questa fase elettorale, e che dal 5 giugno continuino nella strada fin qui segnata.

“Voglio perciò affermare che diversamente da quanto potrebbe succedere, ossia che passino giugno e luglio, e si giunga alla pausa estiva e quindi ad ottobre, il tempo adesso non va sprecato bensì usato”.

Ha aggiunto: “Il governo britannico ha rispettato la sua parte di accordo.

“Abbiamo preparato il meccanismo, stiamo lavorando alla copertura finanziata, se i politici ci chiederanno di effettuare la trasformazione, saremo pronti a ciò”.

AAlla domanda se vuole organizzare il processo fino al suo completamento, oppure se potrebbe essere destinato ad un nuovo posto in caso di rimpasto di governo, Woodward ha risposto che è materia di competenza del primo ministro.

“Il mio lavoro è stato di creare il clima nel quale i politici potessero avere la fiducia per giungere a questo momento”, ha detto Woodward.

“E’ tutto sulle spalle dei politici, quando lo sceglieranno, di cogliere il momento. Ma ritengo siamo vicini a questo”.

Ha proseguito il Segretario di Stato: “Il miglior segnale da inviare ai cosiddetti dissidenti repubblicani è che la loro missione è assolutamente futile ed illegale, proseguendo con la devolution”.

Un portavoce del DUP ha riferito che “il Segretario di Stato sembra si sia dimenticato che la posizione del DUP su giustizia e sicurezza non è vincolata da date o tabelle.

“Il nostro obiettivo fondamentale è che lo spostamento dei poteri può avere luogo sono quando ci sarà sufficiente fiducia nella comunità.

“Metre adesso è chiaro a tutti che non ci sarà un ministro dello Sinn Fein, il Segretario di Stato farebbe meglio ad assicurare i propri colleghi del Tesoro a fornire i fondi necessari per assicurare che le funzioni di polizia e giustizia nella Provincia siano finanziate adeguatamente.

“Fino a quando la questione finanziaria, tra le altre cose, non viene risolta non ci saranno spostamenti di potere (tra Westminster e Stormont).

“La vuota retorica non velocizzerà questo processo”.