Fino a 500 agenti di polizia penitenziaria potranno essere licenziati nell’ambito di una riforma radicale del servizio carcerario

Prigione di Maghaberry | Maghaberry prisonUna quota di licenziamenti è una delle raccomandazioni contenuta nel rapporto provvisorio pubblicato da un team di revisori.

Quasi 1.800 agenti di polizia penitenziaria lavorano nelle carceri nordirlandesi – cui si aggiungono circa 400 dipendenti civili – con meno di 1600 prigionieri da sorvegliare.

Il costo annuale per ogni prigioniero è di quasi 110.000 euro – più del doppio del costo sostenuto in Inghilterra, Scozia e Galles.

Nonostante i costi elevati, un rapporto pubblicato oggi etichetta la polizia penitenziaria come disfunzionale, demoralizzata ed inefficace.

Dama Anne Owers e il suo team revisione dire cambiamento radicale è necessario, compreso un sistema di ridondanza per agenti di polizia penitenziaria.

Il ministro della Giustizia David Ford ha accettato la raccomandazione, e ha comunicato di voler presentare proposte per consentire al personale che desidera lasciare il servizio carcerario di poterlo fare.

I numeri coinvolti nel rapporto non sono stati rilasciati – ma la BBC crede che fino a 500 posti di lavoro potrebbero andare persi.

Il processo è già iniziato, con una lettera inviata a tutti gli agenti di polizia penitenziaria che illustra il bisogno di cambiamento, e conferma che un regime di licenziamenti sarà lanciato in autunno.