Protesta sulle bandiere
Sebbene i lealisti continuino a colpire Short Strand a East Belfast, anche le zone di interfaccia a West Belfast sono punti in cui avvengono le proteste dei manifestanti per la bandiera dell’Unione.

Questa settimana i lealisti hanno tenuto delle proteste in Lanark Way, Springfield Road e Blacks Road. Queste strade in passato ci furono episodi di violenza settaria.

Il consigliere dello Sinn Féin Matt Garrett ha detto che la PSNI deve affrontare le proteste per quello che sono: manifestazioni illegali.

“Ogni individuo ha il diritto di protestare legittimamente in modo pacifico, ma le proteste che si sono verificati su Blacks Road sono illegali”, ha detto. “Ci sono persone che coprono il loro volto e bloccano le strade, provocando disagi al traffico.

“La PSNI ha chiarito il proprio metodo – chiunque vi prende parte potrà essere portato in tribunale e seguirò con attenzione per vedere quante persone saranno perseguite per aver partecipato a queste proteste illegali.

“La comunità di West Belfast è giustamente arrabbiata perché queste proteste sono agevolate dalla PSNI. Stavo portando avanti del lavoro nella mia circoscrizione, nella zona di Brooke, quando il traffico è stato deviato perché Blacks Road era stata chiusa a causa di 20-30 lanterne cinesi lanciate dai contestatori – non è una cosa buona che la PSNI permetta questo”.

Nel frattempo, il portavoce SDLP per la polizia, Conall McDevitt ha affermato che la fiducia nelle attività di polizia è stata gravemente danneggiata da ciò che le persone ritengano sia un’incapacità della PSNI nel gestire le proteste illegali, la violenza e il crimine d’odio online.

“L’SDLP ha sostenuto la PSNI durante questa crisi, ma la fiducia nella loro capacità di affrontare le proteste sta diminuendo nella nostra società”, ha detto.

“Abbiamo sollevato le nostre preoccupazioni da prima di Natale su quanto la gente percepisce come una gestione differente nelle operazioni di polizia. Abbiamo anche chiesto un servizio di polizia al più alto livello perché rinomati capofila con connessioni criminali e paramilitari non vengono arrestrati e accusati.

“La maggioranza silenziosa non vuole criticare la polizia quando i normali agenti di tutte le comunità sono in prima linea giorno dopo giorno, ma adesso arrivano le richieste per capire se la leadership e la strategia hanno ottenuto la loro giusta risposta a questa crisi.

“I social media vengono utilizzati per incitare all’odio, promuovono la violenza e promuovono la protesta illegale. Nessuno è stato chiamato a rispondere o è stato arrestato per evidenti violazioni della legge. Questa situazione deve cambiare.

“Nessuno dei cortei è stato approvato dalla Commissione Parate, quindi sono illegali e devono essere gestiti di conseguenza. Le persone si chiedono perché nessuno è stato arrestato per aver organizzato un raduno illegale.

“La PSNI dice di conoscere i membri della UVF sono al centro della violenza a East Belfast. C’è qualche suggerimento che l’UDA sia stata coinvolta nelle violenze in South East Antrim di venerdì sera. Riconosciamo che molte, molte persone ci chiedono se questi personaggi sono al di sopra della legge”.