Gerry Adams, Sinn Fein
Continua ad aumentare la pressione su Gerry Adams, con la base repubblicana che lancia un crescente coro di critiche.

La flebo quotidiana di opposizione al capo dello Sinn Féin è in crescita dopo il documentario della BBC di settimana scorsa e alla ricaduta sul suo ruolo nell’omettere informazioni sugli stupri compiuti da suo fratello Liam.

Scrivendo sul blog dell’ex prigioniero IRA Anthony McIntyre, i repubblicani appaiono adirati con Adams che definisce “un bugiardo” il comandante dell’IRA Brendan Hughes.

Mentre era in vita Hughes accusò Gerry Adams di essere un ex comandante dell’IRA che pianificò la sparizione di Jean McConville.

L’ex hunger striker Gerard Hodgins, scrivento per conto degli amici e della famiglia Hughes, ha fatto sapere: “Brendan Hughes possedeva integrità, coraggio e umiltà. Essere etichettato come «bugiardo» da chi non possiede nessuna di queste caratteristiche è un grave insulto alla memoria di Brendan Hughes”.

Il repubblicano Antaine Mac Dhomhnaill ha aggiunto: “Adams è irrimediabilmente danneggiato”.