Martin McGuinness - Gerry AdamsCitazioni per la richiesta di danni contro Gerry Adams ed il vice primo ministro Martin McGuinness dovrebbero essere emesse entro questa settimana dall’Alta Corte di Belfast.

Willie Frazer, presidente di FAIR, e Michelle Williamson, i cui parenti vennero uccisi nel 1993 nella bomba di Shankill, stanno cercando i danni per l’uso delle armi fornite dalla Libia da parte dell’IRA sin dagli anni Settanta.

Un ex agente penitenziario ed un altro uomo vittima della violenza dell’IRA nella Contea di Tyrone sono coinvolti nella citazione in giudizio contro Adams, McGuinness e altri tre repubblicani, tra cui l’ex Chief of Staff, Thomas ‘Slab’ Murphy.

Il presidente dello Sinn Fein, Gerry Adams, ha sempre negato di essere stato un membro dell’IRA mentre il parlamentare del Mid-Ulster Martin McGuinness ha in precedenza ammesso di essere un importante membro dei Provisional IRA a Derry, nel periodo del Bloody Sunday.

Le azioni legali cercano i danni per il presunto coinvolgimento dei 5 repubblicani nell’importazione ed utilizzo di armi ed esplosivi forniti dal colonnello Gheddafi all’IRA.

La rivelazione della scorsa settimana secondo cui il governo di “>Harold Wilson offrì al leader libico 14 milioni di sterline nel 1975 per cessare il sostegno militare ai Provisional, ha aggiunto impeto alla campagna per la richiesta di risarcimento dallo stato nordafricano per le vittime della violenza dell’IRA.

La fornitura di armi dalla Libia fu confermata nel marzo 1973 quando il repubblicano di Belfast, Joe Cahill, venne arrestato sulla nave Claudia al largo delle coste della Contea di Waterford con una consegna di armi per i Provos.

Cahill ed il Provo Brian Keenanmorto di cancro lo scorso anno – si recarono in Libia prima di allora con altri membri dell’IRA per partecipare a campi di addestramento guidati dal leader libico i terroristi internazionali.

Documenti trasferiti recentemente dal Foreign Office agli Archivi Nazionali di Kew hanno rivelato telegrammi e documenti segreti redatti dal governo laburista di Wilson per cercare di raggiungere un accordo con la Libia per far cessare il sostegno del regime all’IRA. Ma il colonnello Gheddafi chiedeva 51 milioni di sterline, pari a 1,5 miliardi di sterline al cambio odierno, che Wilson non concesse.

Willie Frazer ha detto che il rilascio dei documenti hanno rinforzato i casi delle vittime che cercano un risarcimento dalla Libia e dai leader repubblicani.

“Hanno fornito una prova per il nostro caso del rifornimento di armamenti dalla Libia all’IRA fin dall’inizio degli anni Settanta. E’ una prova inconfutabile che aiuta i casi portati dalle vittime contro la Libia.

“Le nostre azioni presso l’Alta Corte chiameranno Adams e McGuinness, ‘Slab’ Murpy e altri due repubblicani a rispondere a queste citazioni legali”, ha detto Frazer.

L’attivista per le vittime dell’IRA del South Armagh ha riferito che un’azione in America contro la Libia sta continuando nonostante gli ostacoli legali messi sulla strada.

“Ci sono persone sedute in disparte che criticano le vittime o i loro parenti per portare la Libia al pagamento, ma stiamo andando dove ci conducono le prove e stiamo adottando misure positive per portare la Libia e le persone che hanno sostenuto ad una risoluzione”, ha aggiunto.