Il capitano della squadra di calcio gaelico della PSNI sta lottando per la vita dopo essere rimasto gravemente ferito dallo scoppio della bomba lasciata sotto alla sua vettura

Peadar Heffron, 33 anni, aveva appena lasciato la sua abitazione fuori Randalstown, Contea di Antrim, per iniziare il turno di lavoro a West Belfast quando è esploso un ordigno posizionato sotto alla sua Alfa Romeo blu.

Tutti ritengono i repubblicani responsabili dell’attacco.

L’agente Heffron, un cattolico che parla correntemente gaelico, si era sposato lo scorso ano. Suo cugino Martin Totten dice: “Questo è terribile. Spero non stiamo ritornando ai giorni bui. Tutti pensavano di aver lasciato queste cose dietro alle spalle”.

I vicini sconvolti si sono precipitati ad aiutare il poliziotto, la cui auto procedeva rapidamente sulla scivolosa Milltown Road intorno alle 6:30, a mezzo miglio da dove risiede.

E’ stato quindi portato al pronto soccorso per gravi ferite alla zona pelvica. In seguito è stato trasferito al Royal Victoria Hospital a Belfast.

Una dozzina di autovettura della polizia hanno scortato l’ambulanza mentre viaggiava sulla M2 per entrare in città.

L’esplosione è avvenuta a meno di 3,5 chilometri da Massereene Barracks, Antrim, dove due soldati in procinto di trasferirsi in Afghanistan furono colpiti a morte dalla Real IRA lo scorso marzo. I genieri Mark Quinsey, 23 anni, e Patrick Azimkar, 21 anni, furono colpiti da numerosi proiettili quando uscirono dai cancelli della caserma per ritirare alcune pizze.

Il primo ministro Peter Robinson, il suo vice Martin McGuinness ed il Taoiseach Brian Cowen, insieme ad altri politici e rappresentanti di ogni confessione, hanno condannato l’attentato.

E’ l’ultimo di una lunga serie di attacchi portati avanti dai repubblicani e la modalità è identica allo scoppio di East Belfast di ottobre, dove la fidanzata di un poliziotto ha scampato la morte.

Lo scorso anno Heffron, in polizia da 9 anni, era tra gli ufficiali presenti a Derry per il primo incontro tra il Policing Board e la popolazione condotto in gaelico.

Ha anche giocato un ruolo importante nella creazione della squadra di calcio gaelico della PSNI e questa stagione ne è capitano.

Una volta ha giocato per il club GAA di Kickhams Creggan di Randalstown. Il segretario della squadra, Totten, ha parlato dello shock per l’attacco contro Heffron.

Ha affermato: “Pensavo davvero avessimo superato tutto questo. Pensavo che il Good Friday Agreement e tutti i progressi politici, avessero fatto terminare questo tipo di azioni e che l’arruolamento nella polizia non fosse più considerato un problema dai cattolici. I membri cattolici della polizia dovrebbero essere accettati”.

Il presidente del GAA per la Contea di Antrim, John McSparran, si è detto profondamente sconvolto. “Pensavo fossimo entrati in una nuova era. Chiaramente ci sono elementi là fuori determinati a colpire obiettivi semplici. Ci sono piccoli gruppi di persone che rifiutano di accettare i desideri della maggioranza”.

Rabbia omicida

Il Soprintendente Capo Derek Williamson, che sta guidando le indagini della polizia, chiede alla popolazione di farsi avanti qualora avessero visto qualcosa di sospetto. Parla degli aggressori senza volto come di teppisti vigliacchi.

Ha aggiunto: “Hanno agito furtivamente coperti dall’oscurità per provare ad uccidere il nostro agente”.

Il presidente della Police Federation for Northern Ireland, Terry Spence, ha condannato senza mezzi termini “l’attacco omicida”.

“Chiedo alla comunità di mostrare il loro rifiuto del terrorismo e di aiutare la polizia, non solo con il sostegno morale, ma con le informazioni necessarie per assicurare gli assalitori alla giustizia.

“Nel frattempo, i nostri pensieri sono con l’agente e la sua famiglia”.

Peter Robinson ha messo da parte la crisi familiare in corso e ha affermato: “Questo è un atto vile e codardo contro un uomo impegnato nella difesa della società libera che tutti vogliamo.

“Chi ha perpetrato questi attacchi non riuscirà a riportare l’Irlanda del Nord ai giorni bui del passato. Resto fermamente impegnato a mantenere tale promessa. C’è solo una strada davanti a noi: quella della pace e della democrazia”.

Martin McGuinness ha ricordato come la vittima ha contribuito positivamente alla comunità.

“La gente che ha fatto questo non porta contributi. Queste azioni non servono a nulla e non aiutano alcuna causa”, ha detto.

Cowen parla di atto insensato di violenza.

Ha affermato: “La gente d’Irlanda ha chiaramente dimostrato il proprio desiderio di pace e la volontà di lavorare attraverso il processo democratico. Questa azione criminale eseguita da una piccola minoranza è un aggressione contro tutta la gente di questo paese”.

[flv:/flv_video/ww_carbomb_080110.flv 590 350]