RAAD | Republican Action Against DrugsRepublican Action Against Drugs (RAAD) ha annunciato la fine dell’amnestia contro gli spacciatori all’inizio di giugno e quindi chiunque sarà trovato a spacciare droga dopo tale data potrebbe essere uccisa.

Il RAAD ha emesso l’avvertimento quando si è presa la responsabilità per aver gambizzato un uomo di 24 anni a Cable Street nel Bogside martedì sera.

Al giovane hanno sparato nella parte posteriore della gamba, quando alcuni uomini a volto coperto sono entrati nella sua camera da letto e hanno aperto il fuoco.

Nel comunicato del RAAD si legge: “Tre volontari sono entrati e hanno messo in sicurezza l’abitazione. Uno è rimasto al piano inferiore fornendo copertura. Un volontario è salito al piano superiore e ha scoperto l’uomo mentre si nascondeva sotto al letto. Ha aperto il fuoco ma la sua arma si è inceppata, obbligando il secondo volontario all’azione”.

Il RAAD dice anche che la vittima “dovrebbe considerarsi fortunata”, perché il malfunzionamento dell’arma lo ha salvato dal ricevere la prevista punizione.
Il gruppo ha aggiunto che l’uomo dovrebbe “lasciare il paese” o incontrare “una rapida e severa punizione”.

Il gruppo armato ha anche detto di voler cessare la propria amnistia contro gli spacciatori entro sei settimane.

“Dopo consultazioni con la comunità, il RAAD ha deciso di ritirare la propria amnistia dal primo giugno. Casi individuali possono essere ancora rivisti in base a specifiche circostanze.

“Il RAAD ha fornito un’ampia opportunità a tutti i venditori di morte di uscire fuori e desistere”, prosegue il gruppo.

Il gruppo di vigilantes hanno dichiarato di essere pronti a uccidere chiunque continui a spacciare droga quando finirà l’amnistia.

“Qualsiasi banda o individuo anti-sociale non dovrebbe illudersi. La prossima volta che busseremo ad una porta potrebbe essere l’ultima volta”, continua la dichiarazione.